Workshop audience evaluation

workshop-museum-audience-evaluation

Con i suoi circa 700 musei diffusi su tutto il territorio, la Toscana è fra le regioni con la più alta densità museale a livello nazionale. Le numerose reti e fondazioni culturali che nel tempo si sono sviluppate sono caratterizzate da bisogni e peculiarità molto diverse tra loro.
Grazie al Report di Customer Satisfaction, che ogni museo accreditato redige annualmente, si è sempre più diffusa la percezione e la sensibilità dell’importanza di un costante e adeguato ascolto del proprio pubblico.
Le strategie di audience evaluation sono molteplici e possono rispondere a diverse esigenze conoscitive. Se sviluppate adeguatamente permettono sia un monitoraggio quantitativo rispetto ai servizi offerti, che approfondimenti qualitativi sui livelli di coinvolgimento emotivo del pubblico. La valutazione della propria utenza consente di individuare le maggiori esigenze e le eventuali problematiche legate all’offerta museale, utili per poi sviluppare una progettazione delle attività e dei percorsi espositivi che migliorino l’esperienza di visita e sappiano trasmettere conoscenze e suscitare emozioni nel visitatore.

Dopo una breve ed efficace introduzione sugli strumenti e sullo sviluppo di un’indagine conoscitiva, i partecipanti al workshop saranno guidati in un esercizio di simulazione che li porterà a calarsi nei panni di un visitatore, abbandonando il punto di vista proprio dell’operatore museale.

Obiettivi generali

  • Colmare il gap tra teoria e pratica attraverso esercizi di simulazione concreti sull’analisi dei pubblici e sulla valutazione di progetti.
  • Diffondere a livello regionale una competenza pratica in grado di costruire strumenti di ascolto del pubblico, in riferimento sia a visitatori generici che a partecipanti a progetti specifici (es.s-passo al museo).
  • Definire linee guida che siano di supporto ai musei in merito allo svolgimento delle attività di audience development.

Obiettivi specifici

  • Identificare gli strumenti più adatti ai vari contesti
  • Assumere una prospettiva divergente rispetto al punto di vista degli operatori museali
  • Aumentare la consapevolezza degli effetti prodotti sul pubblico dalle proprie azioni
  • Sviluppare strategie per una restituzione omogenea a livello regionale

Modalità di svolgimento del workshop:

Presentazione e breve introduzione teorica + Laboratorio di simulazione con la mediazione del team di Cultura REPublic e eventuale utilizzo di strumenti formativi informali come il role play.

Materiali di supporto:

Schede didattiche per facilitare la partecipazione ai lavori di gruppo e lo svolgimento del laboratorio; dispense sul processo di valutazione.

Informazioni aggiuntive:

possibilità per i partecipanti al laboratorio di una sessione individuale gratuita con il team di Cultura REPublic per approfondimenti specifici.

Workshop:

  • 10:00 Presentazione
  • 10:15 Introduzione alle fasi di ricerca e presentazione strumenti
  • 11:00 Laboratorio di gruppo sulla segmentazione dei pubblici
  • 12:00 Laboratorio di gruppo sul processo di definizione degli obiettivi conoscitivi
  • 13:00 – 14:30 Pausa pranzo
  • 14:30 Laboratorio di gruppo sullo sviluppo degli strumenti di analisi
  • 16:00 Restituzione e riflessioni finali

Donazioni

Come tutte le associazioni, ci finanziamo grazie a chi crede in noi, nella nostra professionalità e affidabilità.
Accettiamo libere erogazioni

fai una donazione